Chitarrista e compositore poliedrico, NICOLA DI TOMMASO è un artista dotato di grande sensibilità e consapevolezza jazzistica, caratteristiche che gli consentono di spaziare con comprovata abilità dal repertorio degli standard a composizioni originali e innovative, in virtù di una ormai consolidata identità musicale che fa del dinamismo e della continua ricerca espressiva la sua cifra stilistica.

Molisano nato a Guardialfiera, Di Tommaso intraprende lo studio della chitarra in giovane età. Diplomatosi in teoria e solfeggio al Conservatorio “Alfredo Casella” de L’Aquila, consegue il compimento inferiore di chitarra classica presso il Conservatorio “Giulio Briccialdi” di Terni, sotto la guida del Maestro Stefano Mastruzzi e di Leonardo Gallucci.

Passa attraverso diverse esperienze rock, per poi appassionarsi al jazz. Studia alla Thelonius Monk di Campobasso con Nicola Cordisco e al Saint Louis College of Music di Roma con Eddy Palermo e con Dario La Penna. Si perfeziona con il maestro Umberto Fiorentino presso il Conservatorio Licino Refice di Frosinone, dove consegue la Laurea Triennale in Jazz.

Frequenta l’ultimo anno del triennio al Berklee College of Music, all’interno di Umbria Jazz. Ha all’attivo diversi corsi di perfezionamento nell’ambito del Roma Jazz’s Cool, studi di chitarra con Kurt Rosenwinkel e Jonathan Kreisberg e la partecipazione a seminari con Mark Murphy, Enrico Pieranunzi, Rosario Giuliani, Enrico Rava, Maurizio Giammarco, Giovanni Tommaso, Roberto Gatto, Chris Potter, Aaron Goldberg e Clarenc Penn.

È stato assistente di Cinzia Spata e di Jonathan Kreisberg all’interno del Fara Music Festival e assistente e interprete del bassista francese Dominique Di Piazza. Con il suo NDT Quartet, composto da Daniele Tittarelli al sax contralto, Francesco Galatro al contrabbasso ed Enrico Morello alla batteria e con cui ha pubblicato nel 2013 l’album Our Portraits, svolge attualmente un’intensa attività concertistica in tutta Italia.

Con questa e con diverse altre formazioni si è esibito in occasione di festival e rassegne italiane e internazionali (Festival Adriatico delle Musiche; Festival del Folklore di Termoli; Music Village di Bruxelles; Festival Jazz dei Due Laghi con il quintetto di Ettore Fioravanti; Festival Eddie Lang, Festival JOHN e JAZZ in Abruzzo; Festival Nuova Consonanza con Trans-improvvisazione, Paolo Damiani & SCIE – Raro Molteplice (2012) per grande ensemble; Festival internazionale di Jazz Contemporaneo presso la Casa del Jazz di Roma, insieme al sestetto praghese di Stephan Marcovic, con il quale ha anche suonato al Festival Jazz Na Hrade di Praga). Ha suonato con la Big Band diretta dal Maestro Roberto Spadoni.

È docente di chitarra jazz presso il Saint Louis College Of Music di Roma. Collabora con le webzine Chitarre e Musi Off, per le quali ha realizzato interviste (a Kurt Rosenwinkel) e video didattici. Ha ricevuto il secondo premio al concorso Jazz Contest per la sezione di Musica originale.